SPECIALE BIMBI

In volo nel cielo, in seggiovia con la mountain bike, in grotta o giù per il fiume con la mamma. Tra Piemonte, Marche, Toscana, gli sport estremi formato famiglia

È stata una delle prime stazioni sciistiche ad avere l’idea: come sfruttare gli impianti anche sotto il sole d’estate? Con il downhill. Così Bardonecchia è diventata la capitale italiana dello sport di gettarsi giù per le piste senza neve in mountain bike. Usando per la salita la seggiovia. Il Bardonecchia Kona Bike Park mette insieme 400 km di sentieri, tra 1300 e 3000 metri d’altitudine, e oltre 40 percorsi segnalati. Tre nuovi adrenalinici sentieri downhill attendono i bikers più scatenati! Una disciplina per esperti, solo con il casco in testa. Ma da quest’anno ai piedi delle piste sono anche allestiti due Junior Park: uno a Campo Smith e l’altro a Pian del Sole all’arrivo della seggiovia quadriposto. Qui anche i più piccoli si possono allenare in sicurezza su un percorso attrezzato con passerelle di legno basculanti, paraboliche e dossi. Un’attrazione per famiglie, grazie anche all’animazione per i bambini e la scuola di Mountain Bike.

All’hotel Miramonti si vola. Struttura ad alta vocazione per le famiglie, da quest’anno organizza voli in deltaplano dal Monte Malanotte, nel cuneese, a 1740 metri di quota. Possono volare, su deltaplani biposto con la guida abilitata, persone senza nessuna esperienza, da 6 (previo consenso dei genitori) a 100 anni. Unico limite il peso: massimo 130 kg, minimo 30 (voli da 100 euro a persona). Inoltre l’hotel riserva ai più piccoli una grande sala giochi, una baby fattoria con tanti animali, il baby menu e la biberoneria. E 10.000 mq di parco attrezzato con scivoli, casette e altri giochi, regno della mascotte Mimì dove – sotto la supervisione di animatrici professioniste – si può anche partecipare a un laboratorio di teatro.

Due le avventure estreme a portata di mano nel Parco del Levigliese, nel cuore delle Alpi Apuane. Con le guide locali, a qualsiasi età, si possono percorrere su facili pedane di metallo illuminate i meandri della Grotta del Vento, fra le più lunghe e spettacolari d’Italia. Nel torrente locale è stato invece approntato un percorso di torrentismo per bambini dai 3 anni. Con le guide specializzate, si sale e scende tra piccole polle e cascate naturali. Anche il più pigro dei principianti ce la fa in 90 minuti, e alla fine c’è una piscina d’acqua fresca per il tuffo finale. Non serve saper nuotare e la temperatura dell’acqua è di 10 gradi.

(fonte Viaggi24 – Gianfranco Raffaelli)

Tag:, , ,

Categorie: Archivio

Iscriviti alla nostra Community

Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: