A BERCELLONA, MOVIDA FORMATO BIMBO

Parchi avventura, spiagge da pedalare, family blog alternativi. Nella città spagnola, capitale family friendly, l’estate si apre con un festival rock. Solo per minorenni

Nel pieno di un assolo, nel verde del Parc del Fòrum di Barcellona, il chitarrista si interrompe: «Vuoi provare tu?», dice a un bambino di 3-4 anni che sta caracollando verso i musicisti con indosso un paio di paraorecchie fucsia. Succede a Minimúsica, versione giocattolo del Primavera Sound. In pratica, dall’1 al 3 giugno alcune tra le migliori band di Spagna si esibiranno gratis per i minori di 14 anni. Ma ci sono anche laboratori di yoga baby (con il gruppo Yoguitos) laboratori di recitazione comica, e rassegne divideoclip per bambini. Il pubblico di babyrockettari ben rappresenta una città da sempre a misura di bambino, come sanno le coppie di professionisti, artisti e manager che si trasferiscono qui e si incontrano su blog come caosmagazine.com, rivista on line delle “Alternative per famiglie cool” o petitbcn.com. Ad attirarli sono le spiagge sotto casa, ma anche da una cucina regionale (vedi le tapas) perfetta per i baby menu, e uno stile urbano (il parco di Gaudí, i giochi di colore di Miró) nati da una fantasia giocosa. Inoltre, è altissima la densità di attrazioni per famiglie. A partire dall’enorme, storico Zoo e dal Tibidabo, il luna park sulla collina, tra i più antichi del mondo, con il bosco per i picnic, giostre di ogni tipo e il museo degli automi. Ormai un’icona l’Aquàrium Barcelona. Enorme, in pieno Port Vell, incentrato sul Mediterraneo, offre tra le tante altre cose un tunnel in mezzo alla vasca dei pescecani. Fino ad arrivare ai musei interattivi più nuovi, come il curioso Museu del Mamut, aperto nel 2010 solo in onore di questo animale, con feste e negozi a tema, o il Museu Blau, nel cubo nero firmato Herzog & de Meuron in zona Fòrum, con la ricostruzione hi-tech della Terra ultimata nel 2011. Nuovo anche il museo-laboratorio delle idee e delle invenzioni Miba concepito da Pep Torres, inventore e rocker, mentre il pluripremiato CosmoCaixa, spettacolare museo delle scienze (con foresta pluviale indoor), ha inaugurato un nuovo planetario in 3D. Outdoor la spiaggia più amata dalle famiglie è Bogatell, a nord-est, sulla linea 4 del metrò, con una bella pista per il jogging e i rollerblade. Il parco più amato e il Laberint d’Horta, una villa piena di statue e sentieri tra le siepi.

ATTRAZIONI
– Tibidabo, plaça del Tibidabo 3-4, ingresso 22,5 euro; 9 euro i bambini sotto i 120 cm, gratis sotto i  cm. 90.
– Zoo Barcelona, (Parc de la Ciutadella, tel. 0034.90245754, zoobarcelona.cat, adulti 17 euro, bambini fino a 12 ann1 10,20).
– Aquarium, Moll d’Espanya, tel. 0034.932217474; meglio comprare i biglietti on line, ottima la formula 2 adulti + 2 bambini a 52 euro. E per 300 euro, in 4, si nuota tra i taurons, gli squali.
– Museo del Mamut, Carrer Montcada 1, tel. 0034.932688520, museodelmamut.com, adulti 7,50 euro, meno di 15 anni 3,50, meno di 5 anni gratis.
– Museu Blau, plaça da Vinci 4-5, tel. 0034.932566002, gratis.
– MIBA, C. Ciutat 7, tel. 0034.933327930, adulti 7 euro, meno di 12 anni 5 euro, meno di 4 anni gratis.
– Cosmocaixa, Carrer Newton 26, tel. 0034.932126050, ingresso e attività adulti 3 euro, bambini 2; 10 euro l’ingresso per 2 adulti + 2 bambini, e le prime domeniche del mese sono gratis.

DOVE MANGIARE
Tanti i ristoranti per famiglia innovativi, come Peggy Sue’s (hamburger di qualità e colori Anni 50, Travesera de Gràcia 35, tel.             0034.934142520, panini da 6,45 euro); The dog is hot (hot dog a chilometro zero di ogni tipo, anche a domicilio (Carrer Joaquín Costa 47, tel. 0034.931859517, hot dog baby da 2 euro); Casa Danone (avveniristico, per famiglie modaiole e gruppi, Avinguda Diagonal 477, 0034.934109092, menù da 12,50 euro)

COME MUOVERSI
C’è la carta integrata per tutti i trasporti in Città, nei chioschi della TMB. Il giro sul Bus Turístic, per vedere tutti i siti interessanti dal sedile panoramico di un mezzo a due piani costa invece 24 euro per un giorno per i grandi, 14 per i bambini sotto i 12 anni, gratis sotto i 4 anni. E si può chiedere l’audioguida in italiano (tutti i tagliandi si possono comprare on line).

BABY SITTER:
Tender Loving Canguros è un’agenzia di baby-sitting inglese che offre anche personale garantito italiano madrelingua.

SHOPPING
Barcellona, città di stilisti e modaioli, ha una bella scelta di boutique per bambini. Caos Magazine consiglia 248, in carrer de Roselló (tel. 0034.934871248), Rock 01, in carrer Bonavista, per bimbi rock (tel. 0034.933688980), e Lotta (carrer Bruc 126, tel. 0034.932075090).

 

(fonte Viaggi24 – Gianfranco Raffaelli)

Tag:, ,

Categorie: Città d'arte e Capitali Europee, Vacanze in Famiglia, Week-end

Iscriviti alla nostra Community

Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: