un’Idea per INDONESIA e SINGAPORE

A chi non si limiterà a visitare le sue spiagge ma ogni tanto girerà le spalle al mare per dirigersi verso l’interno, Bali regalerà i suoi mille colori unici ed indimenticabili: il verde scintillante delle risaie a terrazze arroccate su pendii scoscesi e delle dense foreste che ricoprono la parte centrale dell’isola, il blu cobalto del cielo, del mare e dei laghi di origine vulcanica, il bianco, il rosso, il giallo e l’arancione dei caratteristici abiti locali, dei batik, degli oggetti di artigianato locale e delle coperte di patchwork.

1° e 2° giorno a BALI

Sistemazione Hotel Jimbaran Puri Bali – Garden View Cottage Suite, una struttura di lusso affacciata direttamente sulla bella spiaggia di Jimbaran, famosa per i suoi piccoli ristoranti di pesce ed a breve distanza sia da Nusa Dua che dalla movimentata Kuta. Le suggestive sistemazioni, in cottage indipendenti e perfettamente integrati nei bei giardini, sono arredate elegantemente in tipico stile locale, con la possibilità di avere la doccia interna ed esterna oltre ala vasca da bagno. Prima colazione e cena vengono serviti presso il Tanjung Cafè; pranzi e cene si possono gustare anche presso il Ristorante Nelayan situato a pochi metri dalla spiaggia e specializzato in cucina mediterranea, nella preparazione di pesce appena pescato e di carne alla griglia. Vicino alla piscina si trova il Puri Bar che, aperto tutto il giorno, serve anche snack veloci. L’hotel dispone anche di una SPA specializzata in diversi trattamenti, piscina, massaggi in camera, corsi di yoga e Tai Chi, campo da Golf nelle vicinanze.

Per le giovani coppie, lo speciale Honeymoon Package include:
Cena romantica Balinese fronte spiaggia presso il Ristorante Tanjung
Massaggio balinese di coppia

3° e 4° giorno a UBUD

Sistemazione Hotel Ubud Hanging Gardens – Riverside Deluxe Pool Villa.
Da Ubud è necessario percorrere strette strade di campagna ed attraversare piccoli villaggi locali per raggiungere questo piccolo paradiso arroccato tra le colline ed immerso in una lussureggiante vegetazione. Tutte le ville sono dotate di piccola piscina privata ed offrono una vista mozzafiato su tutta la vallata. Dalla piscina principale e dal ristorante è possibile ammirare il tempio locale situato esattamente dalla parte opposta della vallata.
Per le giovani coppie, lo speciale Honeymoon Package include:
– Cena privata (indonesiana) al Tempio di Pura Dalem Segara, con la suggestiva cerimonia di purificazione

dal 5° all’11° giorno TOUR GIAVA OVERLAND DELUXE: da SURABAYA a YOGYAKARTA

SURABAYA con sistemazione al Majapahit Surabaya Plaza (camera garden terrace)

MALANG con sistemazione al Tugu Malang (camera superior deluxe)
Visita al Tempio Singolari e ad alcuni mercati locali.  Poi, veglia nel pieno della notte (verso la 1.30) per l’indimenticabile scursione al Monte Bromo. A bordo di jeepney, e senza dimenticare un giubbotto, si raggiunge Pananjakan per ammirare l’alba. Lo  spettacolo di colori che offre il paesaggio circostante in continuo cambiamento con il sorgere del sole è indimenticabile: il nero della cenere proveniente dal vulcano ancora attivo, l’azzurro del cielo mescolato al rosso, al viola ed al rosa del sole che si nasconde dietro le nuvole, il bianco della nebbia notturna che lascia ora spazio alle distese verdi degli alberi ed al marrone del Monte Bromo e della catena montuosa che circonda tutta l’area. Si prosegue quindi in jeep attraverso il “mare di sabbia” fino ai piedi del vulcano. Salita a cavallo fino all’inizio della lunga scalinata che conduce in cima al cratere Tengger. Colazione al sacco e, ancora una volta, si gode di un magnifico panorama dalla cima del vulcano, quindi discesa e rientro a Malang per una doccia e un breve relax prima di partire per Solo.

SOLO con sistemazione presso Lorin Solo (camera deluxe)
Visita della città, con il palazzo di Mangkunegaran o il palazzo Susujunan, il mercato delle pulci di Triwindhu e un mercato locale. Pranzo in ristorante locale e visita ai templi di Cetoh e Sukuh, situati sulle pendici del monte Lawu e circondati da uno splendido panorama. Trasferimento a Yogyakarta.

YOGYAKARTA con sistemazione presso Grand Aston (camera superior)
Prima colazione in hotel e mattina dedicata alla visita della città di Yogyakarta. Il Palazzo del Sultano, il “Castello d’acqua”, il
mercato degli uccelli, un laboratorio per la produzione di Batik e una fabbrica per la produzione e lavorazione di oggetti in argento
a Kotagede. Pranzo in ristorante locale e trasferimento al tempio di Borobudur: riconosciuto in tutto il mondo come monumentale
e somma espressione dell’architettura giavanese buddista, edificato tra il ‘750 e l’850 in pietra vulcanica utilizzando come base la parte superiore di una collina, arricchito di innumerevoli sculture e pannelli di bassorilievi, può essere interpretato come un immenso mandala o cosmogramma ordinatamente disposto intorno al grande stupa di Buddha.
L’immenso mandala di Borobudur è indubbiamente una delle più impressionanti creazioni della civiltà umana. Questa montagna cosmica, costruita all’inizio del nono secolo, molto prima delle grandi cattedrali europee, ha una base di 122 metri quadrati e un’altezza di 35 metri, contiene 5 chilometri di bassorilievi e 500 statue di Buddha, e poggia su un milione e seicentomila blocchi di pietra. Non esiste monumento al mondo, buddista o altro, che possa fungere da campione di riferimento: con Borobudur nacque un’arte, e una concezione dell’arte, che prima non esisteva. Gli studiosi hanno identificato influenze indiane, persiane, greche e persino babilonesi. A commissionarlo furono i principi della dinastia Sailendra e la posizione geografica non è casuale: nella piana si incontrano due fiumi che ricordano la sacra confluenza del Gange e dello Yumna in India, e sullo sfondo si ergono montagne che ricordano il profilo dell’Himalaya. Tuttavia, tutto si può dire di Borobudur, ma non che sia spettacolare. Anzi, è quanto di più austero e non comunicativo si possa immaginare. Da lontano sembra una colossale roccia scura. La forma è quella di un gigantesco mandala, che si può apprezzare soltanto dal cielo. Le cattedrali europee vennero costruite per essere ammirate dalla piazza antistante, Borobudur e i templi che lo imitarono vennero costruiti per essere ammirati dalle stelle. L’intento primario era però quello di rappresentare il sacro Monte Meru dell’India, modello mitologico dell’universo. Libri e libri sono stati scritti sulla simmetria gelida e martellante dell’edificio, che colpisce continuamente il visitatore ipnotizzandolo progressivamente in una trance profonda, in un misto di paura e di ammirazione. L’edificio è composto da 10 terrazze, una per ogni fase del cammino spirituale verso la perfezione, divise in tre livelli, corrispondenti alle tre sfere buddiste: la base rappresenta la vita nelle spirali del desiderio (kamadhatu), le cinque terrazze quadrate rappresentano la progressiva emancipazione dai sensi (rupadhatu), le tre terrazze circolari rappresentano la progressione dell’anima verso il Nirvana (arupadhatu). In cima improvvisamente la densità massiccia dei livelli precedenti si distende in spazi aperti, la complessità delle terrazze si evolve con naturalezza in una semplice tranquillità. Il paesaggio delle terrazze è cosparso di nicchie contenenti statue di Buddha. Nelle gallerie di ciascuna terrazza si entra a sinistra per porgere tributo agli dei, a destra per i demoni. Le gallerie compongono un labirinto di 5 chilometri. Lungo le loro pareti sono disseminati 8.000 metri quadrati di bassorilievi. E i dettagli infiniti di questi costituiscono una delle maggiori attrazioni. Sono 1500 i pannelli della storia di Buddha che, nell’insieme, costituiscono una gigantesca enciclopedia del sapere buddista, in quanto abbracciando religione, storia, arte, filosofia, arti marziali, agricoltura, commercio, danza, persino abbigliamento. Salendo le scalinate di Borobudur il pellegrino prova due sensazioni parallele, quella di attraversare la storia dell’umanità e quella di attraversare la propria esistenza individuale.
Sosta per la visita di alcuni templi minori nelle vicinanze: i templi Pawon e Mendut. Rientro a Yogyakarta e cena con spettacolo di danze giavanesi al Purawisata.

PRAMBANAN
Visita al complesso di templi del Prambanan, disposti attorno ad un gruppo centrale di otto templi maggiori, dominati a loro volta da quelli di Shiva, costituiscono solo una parte delle innumerevoli costruzioni edificate un tempo nella zona e che purtroppo ora rimangono visibili come una serie di pietre squadrate ammassate una sull’altra. Nel tempio di Shiva, con le sue gallerie di rilievi rappresentati le storie del Ramayana, si riconosce un testo dell’induismo. Vennero costruiti sotto il regno di Mataram, quello che mise fine alla dinastia Sailendra e che si estese fino a Bali, Lombok, Sulawesi e Borneo meridionale. Se Borobudur non esistesse, sarebbe Prambanan la grande attrazione architettonica dell’Indonesia. Tre templi, dedicati rispettivamente a Brahma, Vishnu e Shiva troneggiano nel mezzo della corte quadrata. Il terzo è quello più spettacolare. Tre chilometri a Ovest, verso Yogya, si incontra uno dei più interessanti, il Candi Sari, costruito nell’825, e poco a nord di questo il Candi Kalasan, datato al 778, ovvero uno dei primissimi dell’intera Giava, e uno dei primi documenti del sincretismo giavanese (vi sono fuse la cosmologia induista e quella buddista). Continuando verso Yogya, dopo altri cinque chilometri, si arriva al bivio per Candi Sambisari, la scoperta più recente della piana (gli scavi archeologici sono ancora in corso). Gran parte di questi “candi” sono mausolei di sovrani, per cui la piana è una specie di “valle dei re” giavanese. I templi vennero abbandonati in concomitanza con l’invasione mussulmana, e vennero severamente danneggiati da un terremoto nel Seicento. Proseguimento delle visite con il museo di Affandi e la Galleria di batik Ardyanto con pranzo in ristorante locale.

dal 12° al 19° giorno SEMARANG

Sistemazione al Kura Kura Resort, situato sull’isola di Menyawakan, nel Parco marino nazionale di Karimujawa, al largo della zona centrale di Java. Si raggiunge da Semarang con comodi voli della Kura Kura Aviation in soli 35 minuti ai quali vanno aggiunti altri 35 minuti per il trasferimento in barca.
Composto di 27 isole (la maggior parte delle quali disabitate), l’Arcipelago di Karimunawa conserva ancora scenari di una traordinaria bellezza con le sue isole dalle splendide spiagge di sabbia bianca, alle acque trasparenti e tranquille e dalla pace e dal silenzio che vi regna. Il Kura Kura Resort e’ l’unica struttura presente nell’isola di Menyawakan; con i suoi 22 ettari completamente ricoperti di palme da cocco, l’isola è circondata dal reef che crea una meravigliosa piscina naturale di acqua cristallina che circonda l’isola intera. Per nuotare ed ammirare la splendida flora e fauna marina qui presente, esistono due pontili facilmente raggiungibili dalla riva. Esiste inoltre un servizio di barca gratuito che in 5 minuti conduce alla vicina Robinson Crusoe Island, isola disabitata dalle spiagge bianche ed incontaminate.
Diversi tipi di escursioni balneari sono prenotabili presso la reception. Canoa e snorkeling sono gratuite a disposizione degli ospiti. Il Centro Diving e’ completamente rinnovato con personale multilingue ed istruttore italiano. Il Resort offre un ottimo servizio di ristorazione con ampia scelta a menù di piatti della tradizionale cucina orientale e mediterranea, oltre alla classica scelta del menù internazionale.
Per le giovani coppie, lo speciale Honeymoon Package include:
– 1 Pranzo gratuito 
– 1 bottiglia di vino bianco

20° giorno SINGAPORE e rientro in ITALIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tag:, ,

Categorie: Archivio, Estremo Oriente, Speciale Sposi, Tour organizzati + soggiorno, Viaggi d'Autore

Iscriviti alla nostra Community

Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: