MADRID: APPUNTAMENTO AL KM ZERO

E’ la prima città della Spagna da quasi cinque secoli, da quando cioè un re schivo e risoluto decise di portare in un modesto borgo sulle rive del fiume Manzanares l’intera corte; da allora Madrid ha consolidato il suo ruolo fondamentale diventando negli anni centro politico e finanziario del paese nonché città europea tra le più vive dal punto di vista artistico e culturale. Situata nel cuore altipiano castigliano e della Spagna, Madrid è il punto di partenza di tutti i viaggi alla scoperta del paese, non solo per la presenza in Puerta del Sol del “kilometro zero” a partire dal quale si calcolano tutte le distanze ma anche perché comprende in sé suoni sapori e tradizioni di tutta la nazione. Madrid ed i suoi 3 milioni di abitanti – che diventano oltre 5 se si considera l’intera provincia/comunidad – sono inoltre i protagonisti dell’eterna movida che caratterizza la vita di questa città cosmopolita; dopo il “delirio” dell’immediato Post Franchismo, la città ha però riconquistato un suo equilibrio ma non ha cambiato faccia all’occhio del turista, ancora incantato dall’animazione notturna di strade, piazze, locali e taverne.

Attirati dal divertimento e conquistati dall’arte che si respira nei prestigiosi spazi espositivi del Paseo del Prado, i visitatori di Madrid sono ogni anno più numerosi e non rinunciano all’appuntamento con la capitale neanche dopo i tragici eventi del 11 marzo 2004, ammirati dalla fierezza del popolo spagnolo e dalla composta ma ferma reazione al terrorismo.

PARQUE DEL BUEN RETIRO
Uno dei polmoni verdi di Madrid, nasce nel Seicento come luogo per il riposo delle teste coronate, in occasione del periodo pasquale e dei lutti. In realtà i 140 ettari di verde attuale sono solo una piccola parte del grande parco che anticamente comprendeva anche palazzi e residenze reali. Il Parco è uno dei luoghi preferiti dai madrileni per i momenti di relax ed è tappa immancabile anche negli itinerari degli stranieri. La passeggiata nel parco offre la vista del Palazzo di Cristallo – ottocentesca serra in ferro e vetro – e del Palazzo Velazquez; il lago artificiale – Estanque – si può godere invece sia comodamente seduti ai piedi del monumento equestre ad Alfonso XIII che lo sovrasta sia solcandone le acque con barche a noleggio.

EL ESCORIAL
Appendice naturale del soggiorno madrileno è la visita del Monastero di El Escorial, distante dalla capitale poco meno di cinquanta chilometri; il monumentale complesso voluto da Filippo II a forma di “graticola” in onore del martirio di San Lorenzo è tra le mete preferite dei turisti internazionali. E’ difficile dare una priorità alle “cose da vedere” data la vastità e la ricchezza del complesso, ma si possono indicare alcuni must della visita: la Basilica, che offre ben 44 altari con pale dipinte, gli appartamenti reali con l’affrescato Salone delle Battaglie, le Sale Capitolari, dove ammirare maestri spagnoli e italiani della pittura, e la Biblioteca con gli oltre 40 mila volumi.

SPORT E DIVERTIMENTI
Tra le arene calcistiche più famose d’Europa, il Santiago Bernabeu è anche uno degli stadi in cui si sono celebrati più trionfi negli ultimi anni. Il Real Madrid – che dagli anni 50 gioca le partite casalinghe in quest’impianto a nord della città – vanta infatti un palmares di tutto rispetto. All’interno dello stadio è possibile visitare anche una sala che comprende i numerosi trofei della squadra ed i cimeli dei campioni.

Se la gita al Bernabeu è dedicata soprattutto agli adulti la sosta al Parque de Atracciones è riservata al divertimento dei più piccoli. Compreso all’interno del Parque de la Casa de Campo, il Parco offre insieme ai classici divertimenti da lunapark anche zone a tema, dedicate alle antichità, alla natura e alla fantasia.

A mettere d’accordo genitori e figli é sicuramente la gita allo Zoo – Aquarium , anch’esso compreso nella Casa de Campo; meritano senz’altro la visita per le ottime condizioni ambientali sia lo Zoo che l’Aquarium, che comprende anche un delfinario.


MUSEI

Nato come Gabinetto di Storia Naturale, il Museo del Prado diventa pinacoteca nel 1819; all’interno delle oltre 100 sale di questo palazzo in stile neoclassico sono da allora presenti autentici capolavori della pittura europea.
La collezione di Pittura spagnola è la più grande finora esposta e ruota intorno a tre protagonisti assoluti: Goya, Velazquez e El Greco. Ottimamente rappresentati anche i Maestri italiani e fiamminghi, di cui si segnalano la ricca collezione di Tiziano ed i capolavori di Rubens. Anche se non è consigliabile limitare la visita del Prado a poche sale, nel caso il visitatore abbia poco tempo a disposizione si segnalano alcune delle tele da non perdere: la “Annunciazione” del Beato Angelico, il “Ritratto di Cardinale” di Raffaello, “Le tre Grazie” di Rubens, “Las Meninas” di Velazquez e “Maya desnuda” e “Maya vestida” di Francisco Goya”.

Inaugurato negli anni Novanta all’interno dei locali del neoclassico Palacio di Villahermosa, il Museo Thyssen Bornemisza offre al pubblico oltre 800 opere – tra dipinti e sculture – appartenute alla ricca collezione che l’omonimo barone volle donare alla città. Le sale raccontano la storia dell’arte occidentale passando dai Primitivi italiani al Rinascimento tedesco, dall’Impressionismo al Costruttivismo russo per finire con Astrattismo e Pop Art.

Altra istituzione museale di recente apertura (1992), il Museo Nazionale “Centro de Arte Reina Sofia” distribuisce le varie opere in cinque piani, dedicandone due alla collezione permanente di arte spagnola contemporanea e tre alle esposizioni temporanee. Inutile dire che il dipinto più celebre da vedere all’interno di questo antico ospedale riadattato è “Guernica” di Picasso, ma deve essere sottolineato che il genio di Malaga non è l’unico “grande” dell’arte spagnola qui rappresentato; nelle sale del 2° e del 4° piano si possono ammirare anche opere di Salvador Dalì e Joan Mirò.

Tag:, , , , ,

Categorie: Archivio, Città d'arte e Capitali Europee, Corto raggio (fino a 3 ore di volo), Tour organizzati in pullman, Viaggi di Gruppo, Week-end, Young Peolpe

Iscriviti alla nostra Community

Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze.

4 commenti su “MADRID: APPUNTAMENTO AL KM ZERO”

  1. 12 aprile 2013 a 03:20 #

    Hi there to every one, because I am really eager of reading this blog’s post to be updated daily. It contains good material.

  2. 27 maggio 2013 a 23:00 #

    Good day! This post couldn’t be written any better! Reading through this post reminds me of my old room mate! He always kept chatting about this. I will forward this article to him. Fairly certain he will have a good read. Thanks for sharing!

Trackback/Pingback

  1. SPECIALE CAPODANNO | IdeaVacanzeBlog - 26 ottobre 2011

    […] APPUNTAMENTO AL KM ZERO DI MADRID 26 ottobre 2011 […]

  2. SPECIALE PONTI INVERNALI | IdeaVacanzeBlog - 26 ottobre 2011

    […] APPUNTAMENTO AL KM ZERO DI MADRID 26 ottobre 2011 […]

Rispondi a Marquita Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: