LISBONA, LA CITTA’ DELLA LUCE

Lisbona entra nel cuore. Uno dei figli più illustri della città, Fernando Pessoa, scriveva: “Non ci sono per me fiori che siano pari al cromatismo di Lisbona sotto il sole”. Perché la capitale storica del Portogallo è sempre stata considerata dai suoi cittadini, dai visitatori e dagli artisti la Città della Luce, o per meglio dire, delle luci. Un susseguirsi di colori, dal mare, alle case, dalle persone, agli azulejos, alla gioia e alla malinconia, che si spiega solo con la varietà degli elementi naturali e umani che qui convivono. Pessoa diceva ancora in una delle sue poesie: “Il cuore non ha bisogno di sapere cos’è il bene“. Lo sa è basta. 

La bellissima posizione di Lisbona sulla riva Nord del fiume Tago ha abbagliato i visitatori per più di mille anni; perfino i romani avevano battezzato il luogo “Felicitas“. La luce arriva dall’oceano, da lontano e diventa poliedrica andando a sbattere sugli ingredienti di questa città; i riflessi del fiume, che taglia Lisbona ma la unisce al mare, le viuzze strette, nei vicoli di pochi metri, il respiro intenso di qualcuno che si ferma e guarda l’orizzonte da cui proviene quella stessa luce che gli illumina il viso. 

La capitale del Portogallo è una delle capitali più affascinanti d’Europa, luminosa, calda, signorile e popolare allo stesso tempo. Lisbona si staglia nel cielo azzurro, con i suoi colori cangianti, che passano dall’ocra ai colori pastello delle antiche case, delle chiese, delle torri e dei campanili. E’ una metropoli caratterizzata da un’intensa vita culturale, sede di diversi musei nazionali e gallerie d’arte. Vivace è la vita notturna, soprattutto lungo il fiume Tago e nel Bairro Alto, dove si trovano locali di tutti tipi, bar caratteristici o dal design ultramoderno, discoteche, sale da ballo, ristoranti lussuosi o semplici e genuine trattorie. Molti gli eventi che si tengono durante l’anno: opere, concerti di musica classica o  moderna, festival, fiere e corride. A Lisbona viene davvero voglia di perdersi, anche solo per un giorno, immersi in un’atmosfera da romanzo del Novecento…

Lisbona poggia su sette colli che declinano in una insenatura naturale, dove è stato ricavato lo storico porto, approdo e punto di partenza sicuro per  navigatori ed esploratori alla ricerca di nuovi mondi e nuove ricchezze. La città si snoda lungo il fiume Tago (o Tejo) e conta oggi poco più di mezzo milione di abitanti (che diventano però oltre 2 milioni considerando l’area metropolitana della Grande Lisbona).
Rappresenta la meta ideale sia per viaggi brevi, organizzati anche all’ultimo minuto grazie ai trasporti aerei low cost, sia per soggiorni più lunghi, che permettono di conoscerla ed assaporarla in tutte le sue declinazioni: storica, culturale, folcloristica, gastronomica, artistica, popolare e anche moderna.

Vista dal fiume Lisbona ci appare in tutta la sua antica e suggestiva bellezza; i suoi colli la rendono un susseguirsi ritmico di discese e salite, tra antiche e strette stradine dalle quali si intravede il mare. Le colline che si alzano dalla Baixa, o città bassa. Strade ripide conducono a est, attraverso il quartiere detto la Alfama, fino al Castello de São Jorge, una cittadella moresca presa dal primo re del Portogallo, Alfonso I, nel 1147. Raggiungendo l’Alfama, situato sulla parte alta della città, ci si rende conto di cosa è ancora oggi  Lisbona: un misto di antiche culture che  insieme hanno plasmato la sua società e la sua struttura urbana; fenici, romani, mori, iberici, tutti hanno contribuito alla formazione della cultura portoghese, facendo di Lisbona una delle capitali più interessanti d’Europa.
La struttura
dell’Alfama è ancora quella della kasbah: un intrico di strade ripide, scalinate, case con il bucato steso fuori ad asciugare, piccoli negozi di alimentari, taverne e cantine dove è ancora possibile mangiare e bere in allegria. Il Castelo de São Jorge domina dall’alto e dai suoi bastioni si godono splendide vedute di Lisbona. Questo quartiere è sempre affascinante ma nel tardo pomeriggio è davvero magico, con la gente che si raduna a parlare e la musica africana (molti abitanti della zona provengono dal Mozambico e da Capo Verde) che fa da sottofondo.
Fermatevi al Miradouro di Santa Luzia, vicino alla chiesa omonima, rilassatevi e godetevi la veduta. Potrete vedere la cupola di Santa Engracia, la Chiesa di Santo Estevao e le due imponenti torri bianche di Sao Miguel. Osservate gli anziani che intanto giocano a carte sotto il pergolato di bouganville; questa è una vera scena di vita quotidiana che vi resterà impressa nella mente molto di più di una semplice cartolina.

Se amate le arti decorative non mancate di visitare il museo di Lisbona noto anche come Fondazione Ricardo do Espirito Santo Silva. Una visita alle bancarelle del mercatino delle pulci, conosciuto anche come il mercatino dei ladri, è consigliata: non si fanno certo affaroni come un tempo, ma troverete comunque stampe, piastrelle azulejos, vestiti usati, oggetti in ferro battuto originali.
Poco distante troverete anche pesce, verdure ed erbe aromatiche in vendita. Nel quartiere trovate anche la chiesa di Santa Engracia, il Museo
Militare
, allestito in un ex fonderia per cannoni e la Casa dos Bicos, con la celebre facciata con le pietre a forma di diamante. Verso ovest c’è la strada più alla moda della città. E’ questo il luogo delle vie eleganti e dello shopping. La strada si chiama Rua Garrett o Chiado e qui i negozi alla moda si affiancano ad enormi chiese barocche.

Oltre all’Alfama, i maggiori quartieri (Bairros) sono il quartiere basso (Cidade Baixa) e il quartiere alto (Bairro Alto). Cartina alla mano (tra cui quella dei trasporti pubblici), Lisbona è visitabile bene utilizzando i trasporti urbani.

Categorie: Città d'arte e Capitali Europee, Corto raggio (fino a 3 ore di volo), Laghi, fiumi e agriturismi, Mare, Tour organizzati in pullman, Viaggi di Gruppo, Week-end, Young Peolpe

Iscriviti alla nostra Community

Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze.

5 commenti su “LISBONA, LA CITTA’ DELLA LUCE”

  1. 11 marzo 2013 a 16:42 #

    It is perfect time to make some plans for the long run and
    it’s time to be happy. I’ve learn this put up and if I could I want to counsel
    you some fascinating issues or suggestions. Perhaps you could write subsequent articles relating to this article.
    I desire to read more issues about it!

  2. 23 maggio 2013 a 07:48 #

    Simply wish to say your article is as amazing.
    The clearness in your post is simply excellent and i
    could assume you’re a professional in this subject. Well with your permission allow me to take hold of your RSS feed to stay up to date with forthcoming post. Thank you 1,000,000 and please carry on the enjoyable work.

  3. 31 maggio 2013 a 19:58 #

    Good blog post. I certainly appreciate this website.

    Thanks!

  4. 28 luglio 2013 a 06:16 #

    What’s up to all, because I am truly eager of reading this weblog’s post to be
    updated on a regular basis. It contains pleasant data.

Trackback/Pingback

  1. SPECIALE CAPODANNO 2012 | IdeaVacanzeBlog - 29 settembre 2011

    […] Compila i campi testo qui a lato per registrarti ed accedere alla Sezione Utenti Registrati. Avrai così accesso a molte opportunità tra cui la possibilità di condividere le tue esperieze. ← LISBONA, LA CITTA’ DELLA LUCE […]

Rispondi a Thailand Phuket Motels Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: